We are all lovers, devotees of a higher power, thousands of lovers, but the Beloved is one for all. He whom we desire is the beloved of the whole world and is the one God for all men, not specifically for Muslims only, or for Hindus only, or for Christians only.

Sant Kirpal Singh

Scritto da Sant Kirpal Singh, 11 dicembre 1961

Cari miei in Dio,

Il periodo di Natale è un periodo di gioia in tutto il mondo. In questa occasione felice e lieta, la nascita di Cristo, vi trasmetto i miei più calorosi auguri e felici benedizioni. Auguro ad ognuno di voi di nascere in Cristo perché la Forza di Cristo è l’Alfa e l’Omega della creazione. Imparate a vivere attraverso questa Forza del Maestro e sarete veramente benedetti. Ricordatevi delle parole indimenticabili di Cristo: "Io sono la Luce del mondo: chi segue me, non camminerà nelle tenebre, ma avrà la Luce della vita." Queste parole non sono state pronunciate inutilmente. Sono vere oggi come lo sono state duemila anni fa; noi però abbiamo dimenticato sia le parole che il loro vero significato.

"La luce della vita si trova in voi, anzi, voi vivete attraverso questa luce; il saperlo o meno è un’altra questione. Ognuno di voi ha avuto un’esperienza di questa sacra luce. Tutto quello che dovete fare adesso è vivere in costante contatto con la sacra luce, una luce che non è stata creata, è senza ombra, è eternamente la stessa e senza eguali. L’intera creazione è stata creata dalla stessa luce e questa luce risplende in ogni cuore. Tutti sono divini nella natura e la religione è l’espressione della divinità che esiste già nell’uomo.

Questa luce della vita deve manifestarsi nella vita. Siate testimoni della luce della vita, sia in voi che negli altri perché la stessa luce risplende ovunque e non c’è luogo dove non ci sia. Una volta che trovate questa luce e imparate a vivere con essa la vostra intera vita cambierà. Tutta la vostra esistenza sarà permeata dall’amore che uscirà da tutti i pori del vostro corpo, trasformerà ogni rifiuto in oro puro.

Dovete sapere che l’amore è sia il mezzo che lo scopo della vita. Amore, Vita e Luce sono gli aspetti diversi dell’una divinità. Cercate di diventare un canale per il divino e la divinità scorrerà attraverso di voi. Questa non è una cosa impossibile, ma è proprio il culmine di tutti gli sforzi umani.

In questo mondo di materia dobbiamo inevitabilmente occuparci di materia. Dobbiamo sfruttare al massimo l’involucro e il mondo materiale che ci sono stati dati. Questi sono al servizio di un grande scopo nel divino piano dell’evoluzione. E’ la scala sulla quale lo spirito deve innalzarsi al di sopra della consapevolezza del corpo ed entrare nel regno dell’aldilà, il regno della spiritualità, il suo habitat originario. Imparate a sfruttare al massimo i mezzi che vi sono stati dati e così, sicuro come il giorno segue la notte, sarete vittoriosi.

Un vero cristiano deve portare la sua "croce" ogni giorno. La croce rappresenta il corpo fisico con le mani tese. Dovete innalzarvi al di sopra della consapevolezza del corpo. Dovete rinascere nel regno di Dio lasciando il corpo fisico, cioè morire. "Se non rinascerete non potete entrare nel regno di Dio." Dovete sapere come morire quotidianamente così da poter gioire della vita eterna al di là del tempo e dello spazio.

Questa è la lezione che si presenta a noi da tempi immemorabili e lo ripeto di nuovo con tutta l’enfasi in questo periodo dell’anno in modo che potete diventare il canale vivo per la Forza di Cristo per lavorare come allora perché abbiamo la Sua promessa: "Non vi lascerò e non vi abbandonerò, sarò con voi fino alla fine del mondo."

In vista dell’Anno Nuovo vi auguro di prendere una decisione irremovibile, di ottenere il massimo dalla vita e senza esitazione vi garantisco che la Forza del Maestro vi guiderà dall’oscurità alla luce, dalla falsità alla verità e dalla morte alla vita eterna.

Vi auguro di nuovo un Buon Natale e un luminoso e felice Anno Nuovo!

Vostro nel Signore, Kirpal Singh